Si conclude in modo amaro la stagione 2019 di Damiano Fioravanti, subito costretto al ritiro nell’ultimo round stagionale della European Le Mans Series andato in scena sul circuito portoghese di Portimao. Un incidente multiplo, verificatosi poche curve dopo il via e che ha coinvolto ben sette vetture, ha infatti tolto subito di scena il giovane pilota romano, partito con ottime ambizioni e determinato a chiudere l’annata con un piazzamento sul podio di classe LMP3.

Tutto è avvenuto nel giro di pochi istanti, in un insidioso tratto in salita che vedeva il gruppo transitare compatto nel corso del primo giro. Due vetture sono entrate in collisione tra loro, con il sopraggiungente Fioravanti che nulla ha potuto per evitarle, venendo a sua volta colpito nel retrotreno da un altro concorrente. La bandiera rossa ha subito sospeso la gara, con i piloti che sono stati trasportati in ospedale per tutti gli accertamenti del caso.

Per fortuna, il giovane portacolori dell’Oregon Team non ha accusato alcuna seria conseguenza dall’impatto: dopo essere stato sottoposto ai controlli di rito, è stato dimesso dopo alcune ore avendo riportato solo alcune lievi contusioni. Damiano ha quindi potuto fare come da programma il proprio rientro in Italia, con l’obiettivo di archiviare al più presto questa brutta avventura.

Un epilogo che lascia indubbiamente l’amaro in bocca dal punto di vista sportivo, soprattutto considerando l’ottimo potenziale dell’equipaggio composto anche da Lorenzo Bontempelli e Gustas Grinbergas: dopo una positiva giornata di test, che aveva visto la Norma M30 Nissan navigare costantemente nelle prime posizioni, la qualifica aveva confermato tali sensazioni. Peccato che il miglior tempo fatto realizzare da Damiano sia stato cancellato per decisione dei giudici di gara, i quali hanno riscontrato il superamento del track limit per pochi centimetri.

Una possibile prima fila nella classe LMP3 si è quindi trasformata in un ottavo tempo, anche se i propositi di cogliere un bel risultato sono rimasti inalterati: sfortunatamente la gara è poi durata solo poche centinaia di metri.

Damiano Fioravanti: “C’è poco da dire purtroppo… eravamo partiti con la consueta determinazione, decisi ad ottenere un bel risultato per chiudere al meglio la stagione. Purtroppo dopo alcune curve si è verificato un incidente multiplo che ha coinvolto diverse vetture: non ho potuto fare nulla per evitare le macchine di traverso davanti a me e la gara è finita in questo modo. Ho solo qualche botta qua e là,  ma comunque fisicamente mi sento bene: sono soltanto molto dispiaciuto per il team, visto che ci tenevamo tutti molto a fare una bella gara. Purtroppo sono inconvenienti che capitano in questo sport: credo che in generale in questa stagione abbiamo raccolto molto meno di quanto avremmo meritato, ma la squadra è stata comunque encomiabile. Il mio ringraziamento va dunque a tutti i membri dell’Oregon Team, ai miei sponsor, alla mia famiglia ed a tutti gli amici che mi supportano con grande affetto. Da adesso in avanti inizieremo a pianificare le sfide future!”

 

Follow me!