Il ‘Tempio della Velocità’ questa volta non ha portato molta fortuna a Damiano Fioravanti, in occasione della 4 Ore di Monza valida quale seconda prova stagionale della European Le Mans Series. Il giovane pilota romano, confermatosi su alti livelli di competitività nella classe LMP3,ha visto infatti svanire i propri sogni di gloria in seguito ad un guaio tecnico che ha costretto l’equipaggio dell’Oregon Team ad un prematuro ritiro.
Inevitabile la delusione da parte dello stesso Damiano e dei numerosi tifosi accorsi sul circuito brianzolo per sostenerlo, anche se rimane la consapevolezza del grande potenziale espresso che lascia sicuramente ben sperare per le prossime tappe del campionato.

Dopo aver fatto registrare il miglior tempo di classe al termine della sessione di prove libere, Fioravanti ha condotto la Norma M30 Nissan al terzo posto in graduatoria al termine delle qualifiche, con distacchi comunque molto ridotti dalla vetta che autorizzavano sicuramente ad essere ottimisti in vista della gara.
Dopo aver mantenuto la terza posizione nella fase iniziale del proprio stint, Damiano è riuscito a salire in seconda posizione al trentesimo giro, grazie ad una perentoria staccata nei confronti della vettura di Lègerte in fondo al rettifilo principale. Una volta effettuata la prima sosta ai box (con tanto di rifornimento) il pilota romano è rientrato in pista in settima piazza, dovendo fare i conti con un regime di neutralizzazione della gara che ha ricompattato il gruppo di testa. Completato il proprio turno, Fioravanti ha quindi ceduto il volante della vettura all’esperto compagno di scuderia Lorenzo Bontempelli: quest’ultimo però si è ritrovato ben presto alle prese con problemi di surriscaldamento all’impianto frenante, i quali hanno innescato un principio d’incendio ai box che ha reso inevitabile il ritiro.

Damiano Fioravanti: “Sicuramente c’è tanta amarezza da parte mia e del team, soprattutto in virtù del fatto che questa era per entrambi la gara di casa e ci tenevamo a fare bene. Purtroppo le corse sono fatte anche da questi episodi e oggi è toccato a noi pagare il conto con la sfortuna. Il potenziale era evidente, così come dimostrato in occasione dei tempi fatti registrare nelle libere e in gara: avremmo potuto giocarcela fino in fondo almeno per il podio, ma purtroppo non è andata come avremmo voluto. Il team ha fatto comunque un lavoro straordinario e ringrazio anche i miei compagni di squadra Lorenzo Bontempelli e Gustas Grinbergas. Mi dispiace anche per i tanti amici che sono venuti a trovarmi in questo week-end, ai quali avrei voluto regalare un risultato ben diverso: ora dovremo tornare a rimboccarci le maniche ed iniziare a prepararci nel migliore dei modi alla prossima gara di Barcellona”.

Per Damiano Fioravanti il prossimo appuntamento in pista sarà rappresentato dalla tappa in terra catalana, prevista nel week-end del 18-20 Luglio.

Follow me!