Budapest (Ungheria) –  Il quarto appuntamento stagionale dell’International GT Open si è chiuso con un ottimo piazzamento per Damiano Fioravanti, il veloce portacolori del team Ombra Racing impegnato al volante della Lamborghini Huracàn. Al termine di una prova tutta grinta, il romano si è aggiudicato il quarto posto finale sotto la bandiera a scacchi in gara-2, sfiorando così il secondo podio stagionale e riscattando prontamente lo sfortunato esito della prima manche.

Damiano ha messo in mostra tutte le proprie doti con uno stint di gara efficace e privo di sbavature: dopo aver ereditato il sedile della vettura dal compagno di squadra Fernando Rees, è riuscito a guadagnare diverse posizioni risultando per lunghi tratti la vettura in assoluto più veloce in pista, segnalandosi in particolare con un perentorio sorpasso ai danni di Liang messo a segno alla prima curva. Alla fine è arrivato un meritato piazzamento ai piedi del podio, colto a soli sette secondi dal duo vincitore formato da Hahn e Khodair (Mercedes AMG GT3): un risultato che testimonia il grande potenziale espresso sul tortuoso tracciato ungherese, il quale consente a Fioravanti e Rees di salire al nono posto della classifica assoluta con 37 punti.

E dire che il fine settimana ungherese non era certo partito sotto una buona stella per Damiano, con la prima sessione di qualifica che ha visto impegnato il pilota romano caratterizzata da una pioggia a tratti battente: una situazione nella quale il driver del team Ombra Racing ha dovuto fare i conti con la scarsa esperienza acquisita in simili situazione, ma che comunque non gli ha impedito grazie ad un colpo di reni finale di staccare un positivo undicesimo tempo. La gara si è poi rivelata da dimenticare per Damiano, costretto al ritiro dopo un contatto che lo ha visto protagonista all’inizio del secondo giro. Tornato l’indomani in azione con tanta voglia di riscatto, l’ex-pilota World Series ha messo a segno una prestazione da incorniciare, chiudendo nel migliore dei modi il proprio week-end.

Damiano Fioravanti: “Sono soddisfatto per questo risultato: la macchina era molto competitiva e questo mi ha permesso di esprimermi nel migliore dei modi in gara-2, chiudendo con un quarto posto molto importante e meritato per tutto il team. Peccato per non essere riusciti a centrare il podio, ma purtroppo subito dopo la sosta mi sono ritrovato alle spalle di Liang ed ho perso un po’ di tempo prima di riuscire a sorpassarlo. In ogni caso è bello analizzare i tempi e notare come a più riprese fossimo i più veloci in pista nel finale, a dimostrazione dell’eccellente lavoro di squadra compiuto nel corso del fine settimana. Naturalmente sono molto dispiaciuto per quanto accaduto in gara-1: si è trattato di un mio errore commesso in una fase di gara molto concitata che purtroppo ha vanificato quanto di buono avevamo costruito sino a quel momento, ma che naturalmente mi sarà molto utile per il futuro. In ogni caso, questo bel piazzamento rappresenta un’ulteriore iniezione di fiducia per tutti noi, utile per aumentare la nostra consapevolezza e permetterci di affrontare con grande determinazione la seconda parte di campionato”.

Damiano Fioravanti tornerà in pista nell’International GT Open dopo la pausa estiva, per il quinto appuntamento stagionale in programma sul mitico circuito di Silverstone nel week-end dell’1-2 Settembre. Un tracciato ricco di storia e fascino, che sicuramente vedrà il pilota romano ed il team Ombra Racing nel ruolo di grandi protagonisti.

 

Follow me!